Spesso sentiamo dire in azienda ce il problema ha un’origine culturale per far ripartire il mercato e l’economia

Ma troppo spesso queste parole sono pronunciate da chi ha compreso poco il cambiamento in atto e che le aziende hanno necessità di chiarezza propria nella Leadership che continua a proporre ancora i vecchi metodi travestiti da innovazione come adottando nuove tecnologie, sostituendo i macchinari o aggiornando parco auto, computer senza tener conto spesso del capitale più importante quello umano.

La cultura d’impresa è ancora radicata al vecchio concetto di bastone e carota che ha forgiato la classe imprenditoriale e manageriale degli ultimi 50 anni e i risultati di questo approccio già da qualche decennio risultano fallimentari e sono sotto gli occhi di tutti.

Si sono persi leader in tutti i settori politica, industri, economia e religioni e questo porta essere umano al totale abbandono.

Per generare un vero e profondo cambiamento un approccio molto efficace e pragmatico per le strutture organizzative è sicuramente il basato su valori di crescita come la ricerca lo sviluppo e l’apprendimento continuo.

Proprio in questa visione che la cultura d’impresa basata sul coaching aiuta le organizzazioni a ripartire di slancio, a seguito delle ondate di cambiamento della crisi e della recessione che si sono trasformati in nuovo mercato più competitivo e più rapido.

Le aziende in tale ottica possono contare su un patrimonio di conoscenze più importanti sul sostegno, sulla centralità delle persone laddove il coaching diventa una metodica essenziale per gestire progetti, persone, obiettivi e relazioni.

Cosa può fare il coaching per le aziende?

La risposta è semplice:

Le performance migliorano solo quando il personale, i dirigenti, i manager e perfino i clienti condividono gli stessi valori e obiettivi; con questa direzione, tutti insieme, si innalzerà  il proprio grado di consapevolezza e responsabilità all’interno di una nuova cultura d’impresa; un modo nuovo di esercitare le proprie relazioni e di concepire il successo diffuso.